BLATTE

BLATTE

disinfestazione blattejpg

INFORMAZIONI GENERALI SULLE BLATTE

Blattodei sono insetti dal corpo depresso in senso dorso-ventrale e dai colori poco appariscenti, generalmente bruno. Le dimensioni variano moltissimo, secondo la specie, con estremi che vanno dai 3 mm di lunghezza agli oltre 8 cm.

Il capo è ipognato, talvolta rivolto con le appendici boccali all'indietro. È provvisto di antenne relativamente lunghe e filiformi, composte da numerosi articoli. Gli occhi sono a volte assenti, ma in genere ben sviluppati, disposti lateralmente rispetto all'inserzione delle antenne, gli ocelli in numero di due. L'apparato boccale è masticatore tipico, con palpi mascellari e labiali composti rispettivamente da 5 e 3 articoli. Le mandibole sono corte e robuste.

Il torace ha il pronoto espanso anteriormente fino a ricoprire il capo, con margine anteriore marcatamente convesso e margini laterali laminari; in alcune specie può avere conformazioni bizzarre, come ad esempio in Gromphadorhina portentosa. È frequente il meiotterismo, fino all'assenza totale di ali e, in alcune specie, il dimorfismo sessuale dovuto al differente sviluppo delle ali. Quando sono presenti, le ali anteriori sono differenziate in tegmine e, quindi, debolmente e uniformemente sclerificate; quelle posteriori mostrano una regione anale ben sviluppata. In fase di riposo, le tegmine sono ripiegate orizzontalmente sull'addome e reciprocamente incrociate. Le zampe sono sottili ma robuste, adattate alla funzione cursoria. Nel genere Geoscapheus le zampe anteriori sono fossorie. Le coxe sono allungate, i tarsi formati da 5 segmenti, con il primo più lungo degli altri. I pretarsi mostrano unghie ben sviluppate, fra le quali è presente l'arolio o, talvolta, l'empodio. L'addome è composto da 10 uriti, provvisto di cerci pluriarticolati. Nelle femmine, l'ovopositore è breve.

Nell'immaginario collettivo, le blatte sono percepite come insetti immondi che incutono ribrezzo e disagio. Gli stessi media enfatizzano questa percezione associando la figura dello scarafaggio alla sporcizia e agli ambienti malsani. Va precisato che, in generale, i Blattoidei sono insetti poco dannosi: delle oltre 4000 specie conosciute, quasi tutte hanno abitudini che interferiscono con le attività dell'uomo in modo marginale. Le stesse specie fitofaghe, potenzialmente dannose alle coltivazioni, sono responsabili di danni irrilevanti sotto l'aspetto economico.

Diversa è invece l'importanza delle specie commensali dell'uomo. A queste si attribuiscono due tipi di dannosità:

  1. Danni economici causati alle derrate alimentari, rese inservibili dal punto di vista commerciale.
  2. Danni alla salute per la trasmissione di organismi patogeni.

Le blatte colonizzano svariati ambienti, ma in generale prediligono i luoghi umidi e poco illuminati. Vivono all'aperto, nelle foreste e nelle campagne, riparandosi nella lettiera o sotto i sassi o in anfratti vari, oppure all'interno di edifici. Pur essendo una ristretta minoranza, le specie domestiche, commensali dell'uomo, sono quelle che riscuotono il maggior interesse.

Altre specie hanno habitat particolari, alcune sono acquatiche o semiacquatiche, altre, infine, vivono come commensali nei nidi di formiche e termiti.

DISINFESTAZIONE BLATTE 24 ORE SU 24

Uno dei motivi principali per cui il problema delle blatte non è da sottovalutare è rappresentato dallo straordinario tasso riproduttivo che caratterizza questi insetti.

Uno dei sintomi che vi devono far capire che avete un problema di blatte è vedere uno scarafaggio alla luce del giorno. Infatti questi sono insetti che vivono prevalentemente al buio, e vederli alla luce è sinonimo di una infestazione di discrete dimensioni. Probabilmente vi sono fonti di infestazione all’interno del sito che devono essere individuate e trattate o eliminate per poter risolvere il problema.
Inoltre, bisogna precisare, che esistono varie specie di blatte infestanti le quali hanno comportamenti biologici anche diversi fra di loro, per cui spesso è bene affrontare il problema con l’ausilio di un professionista competente.

Prima di pensare a quanto costa una disinfestazione contro gli scarafaggi, è opportuno valutare tutti i vantaggi di un servizio professionale e metterli a confronto con le applicazioni fai da te, valutando la propria motivazione e voglia di imparare a disinfestare nel modo corretto.
Gli interventi per eliminare le blatte, infatti, richiedono un approccio mirato, e che deve considerare l’applicazione contemporanea di tecniche di prevenzione e tecniche di disinfestazione.
Inoltre, l’uso di prodotti professionali garantisce la correttezza dell’applicazione degli stessi secondo le modalità e gli impieghi consentiti.

Che si scelga per il fai da te o per un servizio professionale, occorre prima di tutto effettuare un accurato sopralluogo degli ambienti che si reputano infestati al fine di capire quali sono le aree più a rischio e soprattutto di individuare i le possibili fonti di infestazione.
Per cui, quando ci si chiede quanto costa un servizio professionale di disinfestazione scarafaggi, nel costo si è soliti intendere lo svolgimento di un sopralluogo ispettivo per accertare la presenza delle blatte, il grado di infestazione, le possibili azioni preventive.

Chi è davvero esperto nel campo della disinfestazione blatte come noi di Artigiani Toscani riconosce subito le tracce o la presenza di un probabile insediamento di questi insetti.

Per quanto riguarda il costo di una disinfestazione blatte possiamo già anticipare che è talmente variabile da rendere impossibile determinarlo su due piedi. Dipende dalla metratura dell'immobile o dell'azienda, dalla zona, dalla quantità di prodotto e dalla quantità di blatte nella circoscrizione.  Come liberarsi per sempre di scarafaggi e blatte Ribadendo il consiglio di affidare a un professionista il compito di effettuare un sopralluogo ispettivo e di elaborare il relativo piano di intervento per la disinfestazione contro blatte, è invece molto importante applicare sin da subito alcuni accorgimenti preventivi, abbastanza intuitivi, per la verità, ma che spesso vengono tralasciati in quanto considerati secondari, mentre invece sono fattori fondamentali per il successo della disinfestazione contro le blatte: Ridurre le fonti d’acqua e cibo specialmente in aree come cucine, bagni, zone in cui vengono manipolati e conservati alimenti, mantenendo questi ultimi preferibilmente in contenitori ben sigillati. 

Per maggiori informazioni sulle blatte cliccate QUI